Pesto alla rucola.

Oggi ho fatto il pesto di rucola. Leggero, veloce e fantastico. Lo mangiavo a cucchiaiate come fosse stata Nutella.
In tutto ciò, la mia linea c'è ed è sempre più tonda. Non è tutto come il mondo dei supereroi americani dove sono sempre tutti fighi e... maledetti.
I superoeroi americani Marvel o Dc o Disney (!) tipo Spiderman, Superman, Batman, sono i classici personaggi che trovi sulla riviera romagnola o in qualunque posto che sia di uguale raffinatezza. Alti, pompati, dall'addominale così scolpito che volendo ci puoi lavare i panni, dalla muscolatura che secondo me nemmeno esisistono tutti quei muscoli là, che manco sulle tavole di anatomia ne ho visti così tanti. Sguardo cattivo e mascella definita. E poi tutine. Tutine, tante tutine colorate e aderentissimissime. Praticamente delle icone gay. Per non parlare di Robin. Una induzione ai limiti del pedopornografico, tipo il calippo che mostrava ragazzine che ciucciano allegramente questo coso lungo e marrone (quello alla Coca Cola). Insomma, una donna che vede quelle tutine non può far altro che guardare e dire:"Meh."
Le supereroine invece sono tutte tettone. La loro funzione è proprio quella, quella di sembrare un po' delle battone dagli accessori eccentrici. I loro super poteri sono quelli di andare in palestra anche quando nevica perché sono in un'eterna prova-divisa e quella di spendere soldi in chirurgia, anche perché le scarpe sono le stesse da anni.
In pratica, è tutto un maschilismo che tocca la finzione, cioè, è per gente che potrebbe tendere all'omosessualità che però, per la società, deve essere attratto da donne di un certo tipo.
Ovviamente dico questo solo perché non ho le tette e perché il mio super potere è quello di mangiare fino a 500 gr. di patatine e avere comunque fame dopo qualche ora.
Ma ho una ricetta fantastica (no, non per avere un decoltee alla Pamela Anderson):
50 gr. di pinoli, 100 gr. di rucola, 1 bicchiere d'olio, 50 gr. di parmigiano, 50 gr. di pecorino, un pizzico di sale, 1 spicchio d'aglio.
Si può fare nel frullatore ma siccome mi si è recentemente distrutto ho usato il Bimby. E ho fatto così: ho messo tutti gli ingredienti nel boccale (l'olio andrà aggiunto poco alla volta mentre mescolerà più avanti) e ho premuto Turbo per 20 secondi. Poi, mettere la funzione spatola e attendete che il composto risulti cremoso. 15 minuti e sarà prontissimo.


La pasta è Verrigni.

9 commenti:

giovanna ha detto...

Preferisco la ricetta del pesto alla rucola piuttosto che quella per il decollete di Pamela Anderson.Il tuo pesto è di gran lunga più gustoso.Ciao.

Il blog di Ivana ha detto...

buono..brava !

Ely ha detto...

Evviva il tuo pesto alla rucolaaa!! Ahah, che forte sei. Consolati che con i superpoteri che hanno.. gli ammassi di muscoli non hanno un potere fondamentale: hanno le braccia talmente gonfie che non possono grattarsi nemmeno. Vuoi mettere la tortura? E io sono felice di non essere un'eroina.. almeno posso mettermi lo smalto guardandomi i piedi! Buon fine settimana!!

Renza ha detto...

Che buono questo pesto! Fresco e gustoso!!
Buon fine settimana!

Vitto Pasticciaconme ha detto...

La rucola è così profumata....sarà buonissimo il tuo pesto!!!!
ciao a presto ^_^

Erica ha detto...

ahahahahah tu mi fai morire :D

speedy70 ha detto...

adoro la rucola, gustosissimo il tuo pesto!!!!! Buona settimana Mirty, un abbraccio!

sississima ha detto...

divinoooooooooooooooooooooo, d'estate poi non può mancare il pesto alla rucola, un abbraccio SILVIA

Mirty Quibibes ha detto...

Grazie,amiche! :*